Indennità una tantum 2012: chiarimenti

5 05 2012

Con il messaggio n. 6762 del 19 aprile, l’INPS ha fornito alcuni importanti chiarimenti in ordine all’indennità una tantum prevista per i co.co.pro., prevista dall’articolo 6, comma 1, lettera c), decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14.

L’INPS ha infatti confermato i requisiti della monocommittenza (con riferimento all’ultimo rapporto di lavoro), il dato reddituale riferito all’anno precedente, l’accredito contributivo di almeno una mensilità nell’anno di riferimento e di almeno tre mensilità nell’anno precedente e l’assenza di contratto di lavoro da almeno due mesi (condizione che deve, comunque, persistere al momento della presentazione della domanda di prestazione).

Tuttavia, con riferimento al tipo di rapporto lavorativo, viene precisato che i beneficiari sono solo i soggetti che abbiano stipulato un regolare contratto di lavoro a progetto (c.d. co.co.pro. art.61, comma 1, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 e ss.mm.).

Vengono di conseguenza espressamente escluse dalla fruizione del beneficio tutte le collaborazioni con le Pubbliche Amministrazioni regolate da tipologie contrattuali diverse dal co.co.pro. quali gli assegnisti di ricerca e i dottorandi di ricerca con borsa di studio.

(fonte: sito nazionale dell’ADI www.dottorato.it)

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: