Partecipazione allo sciopero del 12 dicembre

11 12 2014

Il corteoDal nostro lavoro, quello di decine di migliaia di precari della ricerca, passa gran parte del funzionamento del sistema accademico italiano. Questo accade senza che ci sia offerta alcuna possibilità di realizzare il nostro progetto professionale e di vita. Dopo esserci formati per lunghi anni alla didattica e alla ricerca, dopo essere stati chiamati a contribuire allo sviluppo della conoscenza in questo Paese, veniamo respinti, espulsi dai luoghi del nostro lavoro, senza tutele e senza riconoscimento del percorso intrapreso.

Per queste ragioni, il 12 dicembre 2014, i dottorandi, gli assegnisti e i ricercatori non strutturati dell’ADI parteciperanno allo sciopero generale contro la riforma del mercato del lavoro e la legge di stabilità. Saremo al fianco di chi combatte contro lo smantellamento dei diritti di ogni lavoratore, di chi si oppone alla precarietà come paradigma sociale.

Dal 2008 a oggi, l’Università è stata chiamata a saldare il conto della crisi come semplice voce di bilancio da tagliare, riducendosi sempre più a una nicchia per pochi privilegiati.

Per questo il 12 scenderemo a fianco dei lavoratori: perché come loro abbiamo la consapevolezza di essere la base di ogni prospettiva di miglioramento per questo Paese, perché vogliamo che anche il nostro lavoro – immateriale e cognitivo – riacquisti la voce in capitolo sul valore che produce per la società.

INFORMAZIONI LOGISTICHE
La manifestazione regionale, assieme a sindacati, studenti e lavoratori, si terrà il 12 dicembre (domani) ad Ancona. Il corteo partirà alle ore 9:00 da corso Carlo Alberto (vedi mappa), per raggiungere Piazza Cavour.
Tutti sono invitati a partecipare!

Comunicato esteso (PDF)








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: